Requisiti del richiedente

Requisiti per autenticazione firma

  • Essere maggiorenne
  • per i minori la firma deve essere apposta dall'esercente la potestà o dal tutore
  • per gli interdetti la firma deve essere apposta dal tutore
  • per gli inabilitati e i minori emancipati la firma deve essere apposta dall'interessato con l'assistenza del curatore.

Documentazione da presentare

Documentazione
Autenticazione firme

  • Documento di identità valido.


Autenticazione fotocopie

  • Originale del documento da autenticare, sua fotocopia (fronte/retro se il documento originale riporta timbri e/o dichiarazioni e/o diciture originali su entrambi i lati del foglio) e documento di identità valido.


Autenticazione fotocopie pubblicazioni (libri, estratti di atti di convegno, riviste)

  • Originale della pubblicazione, fotocopia delle pagine da autenticare, fotocopia del frontespizio e documento di identità valido.


Autenticazione firme su dichiarazioni di accettazione delle candidature

  • Documento di identità valido
  • Indicazione della elezione cui si riferisce la candidatura
  • Indicazione della lista per la quale il soggetto si candida.

Autenticazione firme si presentazione delle liste

  • Documento di identità valido (per ogni firmatario)
  • Indicazione della elezione cui la lista si riferisce
  • Descrizione della lista che si intende presentare.

Costi

L'autenticazione è soggetta al pagamento dei diritti comunali  e delle marche da bollo da euro 16,00, ove richieste.
L'autenticazione delle firme previste dalle procedure elettorali è esente da qualsiasi imposta o diritto.

Imposta di bollo
L'autentica di firme e fotocopie è soggetta all'imposta di bollo, eccetto:
- concorsi pubblici (solo fotocopie);
- pensioni;
- pratiche per la leva militare;
- atti relativi al volontariato;
- pratiche relative a contributi agricoli e danni all'agricoltura;
- altri casi particolari.

Informazioni

Autenticazione di copie e Autodichiarazione di autenticità

Quando un pubblico ufficiale autentica una copia, dichiara che la stessa è identica, cioè conforme, all'originale.

E' quindi necessario che il cittadino si presenti all'ufficio munito sia dell'originale che di una fotocopia completa del documento.

Anche in questo caso, con il Regolamento di applicazione della legge 127/97 viene introdotta un'altra importante novità: il meccanismo dell'autodichiarazione dell'autenticità delle copie.

In pratica, il cittadino può dichiarare, sempre sotto la sua responsabilità, che la copia è conforme all'originale in suo possesso o depositato presso un pubblico ufficio. 

Possono autenticare la firma tutti i funzionari competenti a ricevere la documentazione, il responsabile del procedimento, i dipendenti comunali appositamente delegati, il segretario e il cancelliere.

Il Comune può comunque autenticare solamente le copie da presentare ad enti della pubblica amministrazione, oppure dirette ad aziende che erogano servizi di pubblica utilità.

Gli accertamenti d'ufficio

Le amministrazioni non possono chiedere agli interessati informazioni già in loro possesso o reperibili presso altri enti pubblici: è sufficiente che l'interessato indichi l'Amministrazione pubblica che conserva l'atto o il registro.

Controlli sulle dichiarazioni

L'Amministrazione, qualora ritenga opportuno procedere ad un controllo sulla veridicità delle dichiarazioni, richiede la documentazione all'ente procedente.

Autenticazione delle firme previste dalle procedure elettorali

La competenza dell'autenticazione delle firme sulle dichiarazioni di accettazione delle candidature e delle firme di presentazione delle liste, è riconosciuta dalla legge (oltre che a notai, pretori, giudici conciliatori, cancellieri di pretura e di tribunale, sindaci, assessori delegati in via generale a sostituire il sindaco assente o impedito, assessori appositamente delegati, segretari comunali) anche a funzionari direttamente incaricati dal Sindaco.

Avvertenze

A seguito dell'entrata in vigore della Legge "Bassanini", non sono più soggette ad autentica di firma:

  • le dichiarazioni sostitutive di certificazioni, le dichiarazioni temporaneamente sostitutive e le domande di partecipazione a concorsi pubblici
  • le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà se firmate in presenza al dipendente addetto oppure se trasmesse con allegata la fotocopia del documento di identità del sottoscrittore.

Normativa di riferimento

- Legge 4.1.1968 n. 15 modificata con Legge 11.5.1971, n. 390 - Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme

- Legge 21.3.1990 n. 53 - Misure urgenti atte a garantire maggiore efficienza al procedimento e

lettorale (art. n. 14)

Riferimenti e contatti

Ufficio
Anagrafe
Responsabile
Lucia Morabito
Indirizzo
Via del Cassero, n.21 - 50026 San Casciano in Val di Pesa
Fax
055 8256310
E-mail
l.morabito@comune.san-casciano-val-di-pesa.fi.it
Orario di apertura
Lunedì e Giovedì 8.30 -12.30 e 16.00 -18.30; Martedì 8.30 - 12.30; Mercoledì e Venerdì 8.30 - 13.30.

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *