Descrizione

I certificati anagrafici sono rilasciati dal Comune di residenza e attestano le risultanze delle
iscrizioni nell'anagrafe della popolazione residente (APR) e nell'anagrafe degli italiani residenti all'estero (AIRE).

Modalità di richiesta

Direttamente presso l'ufficio anagrafe negli orari di apertura al pubblico.

Per posta all'indirizzo: Via Machiavelli 56 – 50026 San Casciano in Val di Pesa, allegando:

per certificati in bollo
-  richiesta sottoscritta
- copia documento d'identità del richiedente
- busta preaffrancata con l'indirizzo del richiedente per la risposta
- marca da bollo da € 16,00
- € 0,76 in moneta per dritti di segreteria e rimborso stampati

per certificati esenti da bollo
-  richiesta sottoscritta con l'indicazione puntuale del motivo dell'esenzione e del relativo riferimento normativo
- copia documento d'identità del richiedente
- busta preaffrancata con l'indirizzo del richiedente per la risposta
- € 0,50 in moneta per dritti di segreteria e rimborso stampati

La richieste verranno evase entro un massimo di 30 giorni. 

Non sono accettate richieste di certificati da parte di privati (ditte, enti, avvocati, etc.) via fax e e-mail e pec. Tali richieste dovranno essere inviate tramite posta con le modalità di cui sopra.
Se trasmesse via fax, e-mail e pec, si considereranno come non ricevute.
Non si anticipano certificati via fax/email.

Requisiti del richiedente

Per la richiesta dei certificati di residenza e di stato di famiglia non è necessaria la presenza dell'intestatario. Questi certificati possono essere richiesti da chiunque (art. 33, comma 1, DPR 223/1989)
Nel caso in cui il richiedente sia persona diversa dal diretto interessato, il funzionario comunale addetto al rilascio della certificazione può richiedere la compilazione di un apposito modulo nel quale vengano specificati i fini per i quali si richiede quel tipo di certificazione, e gli estremi di un proprio documento di riconoscimento.
E' necessario presentarsi presso gli uffici muniti di un documento di riconoscimento.
Se nel certificato è richiesta l'indicazione della maternità e della paternità in questo caso il certificato può essere richiesto solo dal soggetto interessato o dai genitori/tutori.
Nel caso di certificati relativi a situazioni anagrafiche pregresse, il cosiddetto certificato storico, il richiedente deve motivare il proprio interesse (non è possibile rilasciare certificazioni anagrafiche storiche che non siano motivate da un interesse giuridicamente tutelato)

Iter procedura

MODALITA' PER RICHIEDERE LA CONCESSIONE DELLA SALA CONFERENZE

Gli interessati a richiedere la concessione per l'utilizzo della Sala Conferenze della Biblioteca Comunale sono invitati a:

1. Verificare presso la Biblioteca Comunale che la Sala sia disponibile per i/il giorni/o e orari/o nei quali si intende richiederne l'utilizzo.

2. Richiedere un appuntamento per presentare l'iniziativa all'Assessore alla Cultura Chiara Molducci presso la Segreteria del Sindaco:
Palazzo Comunale
Via Machiavelli, 56 (1° piano)
dal lunedì al venerdì: 8:30-12:30 - lunedì e giovedì anche 15:00-18:30
tel. 055 8256235

I giorni di ricevimento dell'Assessore sono i seguenti:
Lunedì ore 10:00-13:00 – Palazzo Comunale
Giovedì ore 15:00-18:30 – Palazzo Comunale


3. Redigere la domanda sul modulo prestampato e presentarla all'Ufficio Protocollo:
Via Machiavelli, 56 (piano terra)
dal lunedì al venerdì: 8:30-12:30 - lunedì e giovedì anche 15:00-18:30
tel. 055.8256224
comune.sancascianovp@postacert.toscana.it

Una volta consegnata all'Ufficio Protocollo, la domanda è sottoposta all'approvazione della Giunta Comunale che si riunisce ogni lunedì pomeriggio. A tal proposito si fa presente che:
- le domande inoltrate tra il lunedì e il giovedì (compreso) saranno sottoposte all'approvazione della Giunta il lunedì della settimana successiva;
- le domande inoltrate il venerdì saranno deliberate dopo otto giorni.

Costi

MODALITA' PER RICHIEDERE LA CONCESSIONE DELLA SALA CONFERENZE


Gli interessati a richiedere la concessione per l'utilizzo della Sala Conferenze della Biblioteca Comunale sono invitati a:

1. Verificare presso la Biblioteca Comunale che la Sala sia disponibile per i/il giorni/o e orari/o nei quali si intende richiederne l'utilizzo.

2. Richiedere un appuntamento per presentare l'iniziativa all'Assessore alla Cultura Chiara Molducci presso la Segreteria del Sindaco:
Palazzo Comunale
Via Machiavelli, 56 (1° piano)
dal lunedì al venerdì: 8:30-12:30 - lunedì e giovedì anche 15:00-18:30
tel. 055 8256235

I giorni di ricevimento dell'Assessore sono i seguenti:
Lunedì ore 10:00-13:00 – Palazzo Comunale
Giovedì ore 15:00-18:30 – Palazzo Comunale


3. Redigere la domanda sul modulo prestampato e presentarla all'Ufficio Protocollo:
Via Machiavelli, 56 (piano terra)
dal lunedì al venerdì: 8:30-12:30 - lunedì e giovedì anche 15:00-18:30
tel. 055.8256224
comune.sancascianovp@postacert.toscana.it

Una volta consegnata all'Ufficio Protocollo, la domanda è sottoposta all'approvazione della Giunta Comunale che si riunisce ogni lunedì pomeriggio. A tal proposito si fa presente che:
- le domande inoltrate tra il lunedì e il giovedì (compreso) saranno sottoposte all'approvazione della Giunta il lunedì della settimana successiva;
- le domande inoltrate il venerdì saranno deliberate dopo otto giorni.

Informazioni

Dal 1° gennaio 2012 le certificazioni rilasciate da una Pubblica Amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati. Nei rapporti con gli organi della Pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dall’autocertificazione.
I cittadini possono richiedere (ed ottenere) solo certificati/estratti destinati a soggetti privati (banche, assicurazioni ecc.).
Sui certificati rilasciati dall’ufficio anagrafe viene apposta, a pena di nullità, la dicitura:
“il presente certificato non può essere prodotto agli organi della PA o ai privati gestori di pubblici servizi”
Allo stesso tempo le amministrazioni pubbliche e i gestori di servizi pubblici non possono più richiedere ai cittadini i certificati. Al loro posto le amministrazioni devono accettare le autocertificazioni o acquisire i dati direttamente facendosi indicare dall'interessato gli elementi necessari.

L'autorità giudiziaria non è tenuta ad accettare l'autocertificazione.

E' data facoltà anche ai soggetti privati di accettare l'autocertificazione, ma ciò non è un obbligo.

Validità
- I certificati attestanti nascita, morte o comunque fatti e stati immodificabili, hanno validità illimitata.
- gli altri certificati hanno validità sei mesi dalla data di rilascio.
Potranno tuttavia essere utilizzati anche dopo la scadenza con la sola sottoscrizione, da parte dell'interessato, senza autentica, che nulla è variato rispetto a quanto contenuto nel certificato.

Normativa di riferimento

- Decreto del Presidente della Repubblica n. 223 del 30.5.1989 - Regolamento anagrafico della popolazione residente
- art. 15, Legge 12 novembre 2011, n. 183
- Circolare 23 maggio 2012, n.5 del Ministero per la Pubblica Amministrazione e per la semplificazione
-  Circolare Ministero dell’Interno n.11/2003
-  art.1 Legge n.642/1972 e allegato Tabella B
-  D.P.R. n.445/2000

Riferimenti e contatti

Ufficio
Anagrafe
Responsabile
Lucia Morabito
Indirizzo
Via del Cassero, n.21 - 50026 San Casciano in Val di Pesa
Fax
055 8256310
E-mail
l.morabito@comune.san-casciano-val-di-pesa.fi.it
Orario di apertura
Lunedì e Giovedì 8.30 -12.30 e 16.00 -18.30; Martedì 8.30 - 12.30; Mercoledì e Venerdì 8.30 - 13.30

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *