Costi

La presentazione della segnalazione di inizio attività per la somministrazione alimenti e bevande comporta il pagamento di diritti Suap alla ASL Igiene Pubblica, attualmente di € 38,00. Tale importo è soggetto ogni anno ad essere modificato da parte dell'ASL Igiene Pubblica.

Informazioni

Come disposto dalla Legge Regionale n. 28 del 7 febbraio 2005, l'esercizio di attività temporanea di somministrazione di alimenti e bevande deve essere preceduta dalla presentazione di una Segnalazione Certificata di Inizio di Attività (S.C.I.A.), con efficacia dalla data di ricevimento della stessa (art. 45 - 1° comma).


Il modello relativo deve essere compilato e sottoscritto in ogni sua parte e corredato della relazione tecnica dalla quale si evincano le modalità di somministrazione e preparazione degli alimenti, sia riportata la planimetria dell'area e delle attrezzature necessarie.

La segnalazione di inizio di attività deve essere presentata in duplice copia con firme in originale.

A tali attività temporanee di somministrazione si applicano le disposizioni contenute agli artt. 42 comma 4 e 45 della L.R. n. 28/2005 e successive modifiche che stabiliscono:

  • la somministrazione di bevande di qualsiasi gradazione alcolica può essere limitata o vietata dal Comune in relazione a comprovate esigenze di prevalente interesse pubblico
  • in occasione di riunioni straordinarie di persone, l'attività temporanea di somministrazione è soggetta a Segnalazione Certificata di Inizio di attività, indirizzata al Comune nel cui territorio l'attività si svolge e può essere effettuata nei limiti della durata della manifestazione, ed ai locali o aree su cui si riferisce, e solo se il richiedente risulta in possesso dei requisiti di onorabilità di cui all'art. 13.

Elenco delle persone giuridiche e fisiche tenute a presentare autocertificazione in materia antimafia e possesso dei requisiti di onorabilità:

  • Ditte individuali: il titolare
  • Società: - per le società di capitali il legale rappresentante e gli eventuali altri componenti l'organo di amministrazione; - per i consorzi e le società consortili ciascuno dei consorziati con una partecipazione superiore al 10 per cento, e i soci o consorziati per conto dei quali le società consortili o i consorzi operino in modo esclusivo nei confronti della pubblica amministrazione; - per le società in nome collettivo o società di fatto, tutti i soci.

Informazioni per manifestazioni di pubblico spettacolo nell'ambito della manifestazione temporanea per la somministrazione
Se nell'ambito della manifestazione per la quale viene realizzato la somministrazione temporanea si vuole realizzare anche una manifestazione occasionale di pubblico spettacolo, in locale o in luogo all'aperto, occorre richiedere l' autorizzazione di pubblico spettacolo al Comune.
Se la manifestazione si svolge all'aperto in area non delimitata o recintata e non vengono utilizzate attrezzature per lo stazionamento del pubblico , ma vengono montate attrezzature provvisorie ed impianti elettrici provvisori, l'organizzatore dell'attività di pubblico spettacolo dovrà presentare il collaudo e la dichiarazione di conformità dell'impianto elettrico ed il collaudo statico delle attrezzature montate a firma di tecnici qualificati, affinché venga rilasciata la relativa autorizzazione ai sensi dell'art. 68 e 69 del T.U.L.P.S.
Se la manifestazione si svolge all'aperto, in area delimitata o recintata, con attrezzature per lo stazionamento del pubblico, con impianto elettrico e di amplificazione in area accessibile al pubblico, occorre richiedere il parere di fattibilità da parte della Commissione Comunale di Vigilanza Locali di Pubblico Spettacolo, a seguito del quale l' Amministrazione comunale rilascerà la relativa autorizzazione di pubblico spettacolo ai sensi degli artt. 68, 69 e 80 del Testo Unico Leggi Pubblica Sicurezza
Se la manifestazione si svolge su area pubblica sarà necessario richiedere contestualmente anche la concessione di suolo pubblico all'Ufficio Tributi; se al contrario avviene su area privata occorre invece presentare il consenso scritto del proprietario dell'area riferita allo spettacolo.
Se la manifestazione si svolge in un locale, questo deve avere l'agibilità permanente o temporanea di pubblico spettacolo; in caso contrario gli organizzatori dovranno richiedere l'intervento della Commissione Comunale di Vigilanza Locali di Pubblico Spettacolo per il parere di fattibilità.

Presentazione S.C.I.A. per somministrazione temporanea
La Segnalazione certificata di inizio attività dovrà essere presentata all'Ufficio Protocollo del Comune, unitamente alla relazione nella quale vengono indicate le modalità di somministrazione e preparazione alimenti, planimetria dell'area con l'ubicazione delle strutture/attrezzature destinate alla somministrazione, documento di identità del richiedente, versamenti diritti Suap alla ASL Igiene Pubblica.

Normativa di riferimento

- art. 45 L.R n. 28 del 7 febbraio 2005

- Testo Unico Leggi Pubblica Sicurezza

Riferimenti e contatti

Ufficio
Sport e Attività Ricreative
Responsabile
Cosetta Pruneti
Indirizzo
Via Machiavelli n. 56 - piano secondo - San Casciano in Val di Pesa
Fax
055 8256258
E-mail
c.pruneti@comune.san-casciano-val-di-pesa.fi.it
Orario di apertura
lunedì e giovedì 8.30-12.30 e 16.00-18.30

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *