Descrizione

E' riconosciuto il diritto ai ragazzi nati in Italia da genitori stranieri di diventare cittadini italiani al compimento dei 18 anni presentando una dichiarazione di volontà all'Ufficio di Stato Civile del proprio Comune di residenza.

La cittadinanza è l'appartenenza di una persona ad un determinato Stato, con tutti i diritti e i doveri civili e politici che questo comporta.

Modalità di richiesta

Per acquistare la cittadinanza italiana è necessario, entro il compimento dei 19 anni, presentare all'ufficio di Stato Civile del Comune di residenza un'apposita dichiarazione (art. 4 della legge 91 del 1992).


L'art.33, co. 2 della Legge 09/08/2013 n.98, stabilisce l'obbligo da parte degli Ufficiali di Stato Civile di comunicare agli interessati presso il luogo di residenza e nei mesi precedenti il compimento della maggiore età, le presenti informazioni in merito alla possibilità di esercitare il diritto di accesso alla cittadinanza.

Attenzione! Se non arriva la comunicazione entro il compimento dei 18 anni, la dichiarazione di voler acquistare la cittadinanza italiana può essere presentata anche dopo il compimento dei 19 anni.

Requisiti del richiedente

- nato in Italia da genitori stranieri;
- Residenza  in Italia senza interruzioni dalla nascita fino al compimento del 18° anno di età 
- la regolarita' del soggiorno sul territorio italiano anch'essa dalla nascita al compimento del 18° anno di eta'.

In mancanza del requisito della residenza legale
Qualora, pur nato in Italia, l'interessato non risulti avere una residenza legale ininterrotta fino al compimento della maggiore età (ad esempio per mancanza dell'iscrizione anagrafgica o del permesso di soggiorno), è possibile presentare documenti integrativi che dimostrino l'effettiva presenza sul territorio italiano nel periodo antecedente la regolarizzazione anagrafica.


La legge 98/2013 dispone infatti che:
"non sono imputabili gli eventuali inadempimenti riconducibili ai genitori o agli uffici della Pubblica Amministrazione, ed egli può dimostrare il possesso dei requisiti con ogni idonea documentazione ”, per esempio (a titolo esemplificativo e non esaustivo):

  • mediante certificazioni scolastiche o mediche

al fine di attestare la sua presenza in Italia sin dalla nascita e il suo inserimento nel tessuto socio-culturale.

Costi

Versamento di € 250,00 effettuato con bollettino sul conto corrente postale n. 809020


Intestato a: "Ministero dell'Interno D.L.C.I. Cittadinanza"

 
Specificando nella causale: "cittadinanza - contributo di cui all'art. 1, comma 12, Legge 15 luglio 2009, n. 94".

Modalità di fruizione

E' consigliato rivolgersi all'Ufficio di Stato Civile del Comune di Residenza anche prima del compimento della maggiore età in modo da poter verificare preliminarmente il possesso dei requisiti e, se necessario, attivarsi per reperire eventuale ulteriore documentazione utile a dimostrarlo.

Normativa di riferimento

  • L. n. 132 del 1 dicembre 2018 di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113.
  • L. n. 94 del 15 luglio 2009 "Disposizioni in materia di sicurezza pubblica".
  • L. n. 91 del 5 febbraio 1992 "Nuove norme sulla cittadinanza".
  • D.P.R. n. 572 del 12 ottobre 1993.

Riferimenti e contatti

Ufficio
Stato Civile
Referente
Isabella Vadi
Responsabile
Silvia Benvenuti
Indirizzo
Via del Cassero, 21 - 50026 San Casciano in Val di Pesa
Fax
055 8256310
E-mail
i.vadi@comune.san-casciano-val-di-pesa.fi.it
Orario di apertura
dal lunedì al venerdì 8.30-12.30, lunedì e giovedì anche 16.00-18.30

FEEDBACK

 

Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

 

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *